Vacanze nell’isola d’Elba: cosa fare e visitare durante un soggiorno

L’isola d’Elba è considerata il fiore all’occhiello dell’Arcipelago toscano. Questa terra è caratterizzata da un paesaggio unico che lascia un ricordo indimenticabile al visitatore.

vacanze isola delba

Il vento, i paesini sui monti, le terrazze sul mare, i profumi, i sapori, regalano al turista una molteplicità di suggestioni concentrate in un unico ambiente.

Per raggiungere il posto ci sono alcune soluzioni. Innanzi tutto prendere il traghetto da Piombino Marittima, una zona comoda da raggiungere con auto, bus e treno.Durante il periodo estivo ci sono ben 4 compagnie che effettuano più viaggi giornalieri verso: Portoferraio, Rio Marina e Cavo. Inoltre, sempre in questo periodo, la Corsica-Sardinia Ferries fa servizio sulla linea che collega Portoferraio a Bastia.Si può optare per l’alternativa con il volo aereo. In questo caso l’Elba è raggiungibile partendo dai principali aeroporti europei, così potrete arrivare, nel massimo del comfort, all’Aeroporto Elbano di Marina di Campo.

Sicuramente però il modo più suggestivo per arrivare e gustare appieno il panorama offerto da questa località è senz’altro via mare. L’isola offre diversi approdi per coloro che vogliono raggiungerla con un’imbarcazione.

Il valore aggiunto di questa località turistica è sicuramente rappresentato dalle sue spiagge, infinite e molto diverse tra loro. Dalle lunghe distese di sabbia dorata sulla riva del mare per arrivare alle spiagge di sabbia nera, oppure da ampie zone cosparse di ciottoli bianchi fino alle scogliere di liscio granito.

Gran parte della zona balneare è costituita da spiagge libere. Una particolare attenzione è poi rivolta ai bambini e ai nostri amici a quattro zampe, qui troverete spiagge attrezzate per rispondere ad ogni esigenza e necessità.

Per quanto riguarda i luoghi da visitare, anche in questo caso, il territorio offre tutta una serie di possibilità che soddisfano gli interessi e le aspettative di adulti e bambini.

Gli appassionati di storia potranno visitare le innumerevoli fortezze e le costruzioni, erette anticamente per difendere la zona dagli invasori.

Come i Bastioni Medicei di Portoferraio, costruiti su 4 livelli per difendere il luogo dagli attacchi via mare e terra. Sempre a Portoferraio si trova il Forte Inglese che testimonia la presenza di questo popolo sull territorio.

Forte Focardo, Forte Falcone, oppure il suggestivo Forte del Giogo (detta anche Del Giove) che si trova su una collina da cui si può ammirare un panorama unico che si estende fino all’isola del Giglio.

Oppure ancora il Forte Longone, che testimonia la presenza spagnola, per poi arrivare alla Fortezza di Marciana che d’estate, oltre ospitare un museo aperto al pubblico, offre spettacoli e incontri culturali.

Anche per quanto riguarda i luoghi di culto e i santuari il territorio offre parecchie opzioni. Potrete ammirare la Chiesa di Santo Stefano alle Trane, oppure la Chiesa di San Michele, l’Ermo di Santa Caterina e la Chiesa di San Giovanni.

Non dimenticate di fare una vista al suggestivo Duomo di Portoferraio che è dedicato alla Natività della Beata Vergine Maria, sempre a Portoferraio c’è la Chiesa della Misericordia che contiene le reliquie di San Cristino, il martire partrono del

Gli amanti dell’arte cinquecentesca apprezzeranno il santuario della Madonna delle Grazie, contenente il quadro della Madonna del Silenzio. Il dipinto è stato realizzato da Marcello Venusti allievo di Michelangelo.

Per quanto riguarda gli itinerari i più consigliati sono: le spiaggie bianche di Portoferraio, il versante Est e le miniere, il versante Ovest e la Costa del sole, l’anello occidentale e il tragitto da Porto Azzurro a Cavo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

If you agree to these terms, please click here.