Un fine settimana di musica con “Rimini Jazz”

Dal 30 settembre al 2 ottobre Rimini si veste di jazz. Si tratta della undicesima edizione di “Rimini Jazz, il Festival internazionale del Jazz tradizionale e dello swing”.

Gli spettacoli di quest’anno faranno gustare al pubblico un viaggio in questo genere musicale che va dal 1910 fino al 1945: grandi orchestre, infatti, si alterneranno sul palco di questa manifestazione

Venerdì 30 settembre toccherà alla Milano Hot Jazz Orchestra: otto elementi che riproporranno il jazz degli albori, alla New Orleans. Sabato primo ottobre sarà la volta della Roman Dixieland Few Stars, una formazione diretta da Michele Pavese, che farà una carrellata dei più grandi successi del jazz, arrivando a interpretare grandi artisti come Gershwin e Duke Ellington.
La manifestazione si chiuderà, domenica 2 ottobre, con la Trieste Early Jazz Orchestra, un ensemble di undici elementi diretto da Livio Laurenti a cui si aggiungeranno anche la voce di Paolo Venier e una coreografia di due ballerini.

“Rimini Jazz” è nato nel 2000 come manifestazione musicale che chiudeva la stagione estiva. In undici anni ha già visto alternarsi sui suoi palchi ben 321 musicisti provenienti da tutto il mondo.

La novità del “Rimini Jazz” di quest’anno è che i concerti non saranno più all’aperto ma al Teatro Novelli. L’ingresso resterà gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili. Per saperne di più consultare il sito Intenret www.riminijazz.it, dove troverete anche informazioni su hotel Rimini per passare il fine settimana in riviera romagnola.

“Rimini Jazz” è organizzato dall’Associazione culturale “Amici del Jazz”, con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna, della Provincia di Rimini, del Comune di Rimini e della Camera di Commercio di Rimini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.