Numeri in crescita per il Palacongressi di Riccione

Dopo i numeri positivi del Palacongressi di Riccione, la struttura rientra nel programma del Governo…

RICCIONE. La struttura congressuale di Riccione non registra solo debiti, ma porta anche numeri positivi per quanto riguarda presenze, fatturato e giorni di occupazione rispetto al 2010. In dati in percentuale nello specifico:

  1. aumento dei giorni di occupazione e presenze +4%
  2. numero delle presenze per le giornate evento +6%
  3. fatturato +2.5%
  4. numero degli eventi +2%
  5. tasso di occupazione su 35 settimane di lavoro risulta essere l’89%

Questi i dati nonostante l’aria di crisi di cui si parla ogni giorno. Un segnale positivo che fa rientrare il Palazzo dei Congressi di Riccione fra le priorità del Governo.

Se si guardano i dati del settore fieristico a livello nazionale , Riccione batte la concorrenza dove centri congressuali come Firenze, Riva del Garda sono in regressione. Queste le parole di Bernardi, dove continua a dire:

Il mercato si è sostanzialmente modificato, e i tempi di pianificazione degli eventi aggregativi si sono drasticamente ridotti e questo andamento impedisce programmazioni a lungo termine imponendo massima flessibilità e rapidità di risposta… condizioni in cui abbiamo dimostrato di eccellere”

Al momento la struttura congressuale ha un buco di 21 milioni di euro, però i dati fanno ben sperare e il PD crede nel rilancio del Congressuale.

Gli spazi disponibili dedicate alle attività commerciali sono quasi stati venduti tutti e ora rimane l’incognita della gestione sulle sale congressuali. Per maggiori informazioni sul Palas di Riccione e scoprire i vari Eventi e Congressi in programma potete visitare il sito ufficiale qui:

www.palariccione.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

I agree to these terms.